Il Lago di Mergozzo è un piccolo e limpidissimo lago che riveste una particolare importanza anche sotto i profili biologico e naturalistico. Possiede infatti una popolazione ittica ricca di specie perfettamente integrate nel locale ecosistema.
Tra queste il coregone lavarello (Coregonus lavaretus), l’agone (Alosa agone), e l’alborella (Alburnus alborella), ma sono inoltre presenti il luccio (Esox lucius), il pesce persico (Perca fluviatilis), il salmerino (Salvelinus alpinus), la bottatrice (Lota lota) la scardola (Scardinius erythrophthalmus) e altre meno conosciute come il ghiozzo padano (Padogobius martensi) e il gobione (Gobio gobio).

Negli ultimi anni alcune di queste specie hanno subito qualche riduzione e la locale Associazione Pescatori Dilettanti, con il supporto del COMUNE DI MERGOZZO, ha voluto realizzare un piccolo incubatoio avente lo scopo di arricchire le popolazioni ittiche nel lago con la semina di novellame controllato sotto i profili genetici e sanitari.

Grazie alla propria consolidata esperienza, la SCUBLA SRL è stata scelta per collaborare alla progettazione ed alla fornitura delle attrezzature e degli impianti più moderni e affidabili, e per fornire l’assistenza per una loro installazione ottimale.

Nell’incubatoio si fa ricorso a tecniche di riproduzione artificiale con l’utilizzo di riproduttori prelevati direttamente nelle acque del lago, rispettando inoltre il mantenimento delle linee genetiche locali secondo le normative comunitarie per la biodiversità e la tutela delle forme endemiche.

A seguito dell’impegno degli appassionati volontari della ASSOCIAZIONE PESCATORI DILETTANTI MERGOZZO, che gestisce la struttura, i primi risultati sono stati particolarmente positivi, perchè presso l’incubatoio sono già stati portati allo sviluppo oltre 4 milioni di uova di coregone, in grado di sopperire completamente alla necessità di ripopolamento del lago.
Inoltre, le attrezzature in dotazione permetteranno di effettuare la riproduzione e le prime fasi di allevamento di altre specie ittiche, e tra queste il salmerino, la trota di lago ed il persico reale.

L’incubatoio svolgerà anche importanti funzioni educative, permettendo a molti studenti delle scuole del territorio di apprendere aspetti e comportamenti relativi ai pesci e soprattutto potrà sensibilizzarli ad avere la massima cura degli ecosistemi acquatici presenti.